Prisma | #SmartHack 2015, Studenti e City Hack per la città intelligente
12513
single,single-post,postid-12513,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,smooth_scroll,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9,vc_responsive

Blog

   

#SmartHack 2015, Studenti e City Hack per la città intelligente

GUARDA IL VIDEO RACCONTO DELLA GIORNATA

Contaminazione e scambio di idee per creare nuove applicazioni che rendano Catania più Smart. Tutto questo è #SmartHack 2015, l’hackathon di PRISMA, che è cominciato oggi, 18 dicembre alla Cittadella Universitaria di Catania.

Le comunità di hacker a fianco di studenti delle scuole e giovani “startappari” in una lunga maratona informatica, che ha come punto di partenza gli Open Data su decoro urbano, mobilità sostenibile e welfare provenienti dal Comune di Catania, dal Comune di Siracusa e dalle soluzioni della piattaforma urbana PRISMA (http://www.ponsmartcities-prisma.it).

Ad aderire a #SmartHack anche le scuole superiori di Catania: infatti l’Istituto Istruzione Superiore “G. Vaccarini” ha inviato i propri studenti delle quarte e quinte classi per dare vita ad un concorso di idee dedicato alle Smart City. Partendo dalle idee di PRISMA sulle città intelligenti, i ragazzi si sono divisi in team e hanno trovato nuove soluzioni per rendere Catania più smart.

A vincere il concorso il tema della quinta B (Fabrizio Platania, Giulio Calvino, Marzio Mammana, Antonio Grasso, Emanuele Sgroi) che hanno proposto un nuovo sistema di prenotazione digitale dei ticket sanitari e un sistema intelligente di semplificazione dell’organizzazione degli eventi in città, dove pubblico e privato dialogano con più velocità e efficacia.

Domani, sabato 19 dicembre, gli sviluppatori della maratona verranno premiati da una giuria di qualità, composta da esperti del settore informatico e Smart City. In palio stage aziendali e servizi informatici professionali.

No Comment

Post A Comment